www.di-roma.com

 cartest    presentazione standard1    DiRoma2 Prima terza pag1 3 rid3  

A+ A A-

Carnevale, che festa fra i quartieri di Roma! Proposto anche un Governo fatto di maschere tipiche

Vota questo articolo
(6 Voti)

Settebagni, Serpentara, San Lorenzo, queste alcune delle tappe del Carnevale Romano che hanno contornato le grandi manifestazioni organizzate al centro della Città Eterna, soprattutto sabato 9 e domenica 10 febbraio.

-ampia galleria di immagini a fine testo-

carnevale000Divertimento innanzitutto e non solo per i più piccoli, con al centro anche proposte provocatorie, visto questi tempi della politica e di campagna elettorale. E' accaduto per esempio al "Gran Carnevale Romano", XI edizione, messo in scena fra piazzale Tiburtino e il Verano. Lì è stata presentata una nuova e particolarissima lista di candidati per le elezioni politiche nazionali, tutte maschere tradizionali con l'eccezione del premier: l'aspirante presidente del consiglio è sempre una maschera me è "Tiburtello", personaggio allegorico, mix di elementi carnevaleschi nuovi e vecchi, ideato nel 2006 dal duo artistico Rosangela Castelli e Toni Sarnataro che da sempre curano la manifestazione carnevalesca della Tiburtina. I due hanno organizzato e presentato la festa vestendo rispettivamente i panni di Violetta (Eroina del Melò), tisica e del Dottor Gambalunga, personaggio anch'esso storico delle maschere romane, un ciarlatano sempre pronto a vendere pozioni d'amore e rimedi per ogni sorta di male, farcisce i suoi dotti sproloqui di latino maccheronico e si vanta di titoli e meriti spropositati.

Carnevale SettebagniMa andiamo con ordine, Settebagni, IV Municipio. Grande partecipazione alla semplice ma riuscitissima festa di carnevale voluta dal Comitato Festeggiamenti Sant'Antonio, come segnalato da Fausto De Martinis, personaggio noto in zona: «Bello riscontrare che anche ai giorni nostri ci si può divertire con poco, ma se fatto con il cuore e amore verso la comunità, forse a pensarci bene, non c'è nemmeno tanto da stupirsi. Un grande plauso va a tutti, dal mitico Botticelli, alle signore che hanno portato dolci e bibite per tutti, a chi ha dato semplicemente una mano, ma soprattutto ai bambini, veri protagonisti di questa splendida e gioiosa giornata, che con i loro sorrisi, le loro grida, i loro giochi e balli, hanno regalato a tutti noi una giornata da ricordare e portare nel cuore come un giorno felice passato insieme».

A lavorare tanto per preparare il carro dei bambini, è stato appunto Antonio De Michelis, detto Botticelli, noto per essere un instancabile ed efficiente organizzatore di eventi. Gran divertimento nel corteo, radunatosi all'inizio sul piazzale antistante alla parrocchia di Sant'Antonio da Padova e all'arrivo della Banda musicale Giuseppe Verdi di Settebagni tutto è iniziato. Coriandoli, palloncini e i bambini in maschera a ridere e a scherzare.

a carnevale serpentara 2Sempre in IV Municipio ma a Serpentara, tutto è stato organizzato al piazzale su via Maldacea, traversa di via Pacchiarotti con tanto di Festa di carnevale 2013 e del mercatino solidale del comitato di quartiere, abbinato a un concerto regalato dalla scuola di musica Yuocali della scuola media statale "Verri": 22 elementi con strumenti a corda, una performance unica, intensa e bellissima dei ragazzi del municipio. «E' stata una bella esperienza che ha fatto avvicinare i cittadini a questa scuola sconosciuta nel territorio - ha sottolineato Mimmo D'Orazio, presidente del Comitato di Quartiere Serpentara - Il mrcatino solidale è una forma di partecipazione alla vita del territorio anche come forma socializzazione e vorremmo organizzarlo itinerante sul territorio del municipio».

Rimandata invece per le previste pessime condizioni metereologiche, la sfilata del Carnevale in Maschera programmata per le ore 09,30 del 12 febbraio dal Comitato di quartiere Colle Salario, decisione presa in accordo con la dirigente Scolastica, Eva Pasqualini, il tutto per salvaguardare la salute dei bambini.

Grande festa multicolore appena fuori dalle mura del centro storico, in III Municipio, con il già citato "Gran Carnevale Romano", una tradizione della Tiburtina, evento che ha richiamato gran folla al quartiere San Lorenzo, il tutto in diretta televisiva sull'emittente RomaUno e con la presenza della bella e brava Valentina Renzopaoli a condurre insieme a Rosangela Castelli e a Toni Sarnataro.

Carnevale TiburtinoCome già sottolineato, al centro della grande sfilata e come tema dominante, la proposta provocatoria di un futuro «Governo di Salvezzza Nazionale», guidato da maschere tipiche del carnevale, proposte come candidati alle prossime elezioni del 24 febbraio. Nelle sue scorse dieci edizioni questa celebrazione carnevalesca ha avuto luogo sulla Tiburtina all'altezza degli ex Cinestudi De Paolis, in V Municipio, ma da mesi quel tratto è ingombro di cantieri, da qui la necessità di una nuova location e lo spostamento a San Lorenzo.

Questa la formazione dell'Esecutivo carnevalesco presentato all'evento: primo fra tutti Tiburtello candidato premier e con delega al ministero dei Precari; il Dottor Gambalunga, vicepremier e ministro per la Guarigione dalla Follia; poi Pulcinella, portavoce del premier nonché ministro della Chiarezza e della Trasparenza; si continua con Rugantino, ministro della Pacificazione; Nina, ministro della Disparità; Meo Patacca, ministro del Regolamento dei Conti; Gaetanaccio al ministero della Contestazione; Cassandrino, con delega alla Nobiltà perduta e della Lunga Conservazione; Don Pasquale, preposto al ministero per la Difesa dei diritti dei Martiri; Generale Mannaggia La Rocca, ministro della Vanagloriosa Difesa; la Zingara, delega alle Previsioni; Pierrottina (o Pagliaccetta Romana), ministero degli Amorevoli Rapporti Internazionali; il Cavallo Barbero da proclamare come senatore a vita.
La folla ha applaudito e inneggiato divertita ai nuovi candidati "politici" durante tutto il periodo del corteo, forse preferiti rispetto alle proposte "reali" delle prossime elezioni politiche.

Carnevale Tiburtino 2«Da anni stiamo facendo un lavoro di riscoperta e attualizzazione dei personaggi tipici del Carnevale Romano Storico - sottolinea Rosangela Castelli, ideatrice dell'iniziativa con Toni Sarnataro - e con l'occasione del Governo di Salvezza Nazionale li abbiamo fatti esprimere e presentare un po' di più nei loro caratteri».

Tiburtello, per esempio, vedendo quanto c'è intorno, ha deciso di "salvare" il Paese con una sua "discesa/salita in campo. Pur candidato Premier, non ha ancora parola e si avvale di un Portavoce e di un Vicepremier.

Ha tenuto una lunga arringa-comizio anche il Dottor Gambalunga, personaggio in gran voga nel Carnevale Romano del 700 e dell'800, nella cui interpretazione carnascialesca si sono cimentati anche personaggi di gran rilievo culturale, tra i quali anche il poeta di Roma, Gioacchino Belli.

L'Edizione di quest'anno, l'Undicesima, ha visto tutte le rappresentazioni e i personaggi ruotare intorno non solo attorno alla provocazione del Governo del Gran Carnevale Romano, ma anche sulle "Celebrazioni" del Bicentenario Verdiano e Wagneriano che, chiaramente, le maschere romane hanno celebrato in modo tutto particolare. Qualche personaggio ha pure portato in piazza cartelli inneggianti a Verdi o a Wagner, solo che, forse per ignoranza, forse per campanilistica partigianeria, quest'ultimo è stato alleggerito di una "V" e da "Wagner" è passato al più debole "Vagner".

Giuseppe Grifeo

Giuseppe Grifeo

(direttore responsabile)

Pubblicista dal 1996 e professionista dal 2001, il mio primo approccio con questo mestiere fu quasi brutale (permettetemi il termine) andando a scovare ciò che accadeva nelle strade. Potete già immaginare quali tipi di realtà ho incontrato durante il mio errare alla ricerca della famigerata "notizia".

Ho cominciato in radio poi sono giunto al cartaceo. Ho sempre ritenuto che vedere con i propri occhi e sentire direttamente nei luoghi dei fatti, fosse l'unica formula vincente. Nessuno spazio per chi ha intenzione di fare giornalismo su una sedia e tramite telefono. Infine, l'operaio della parola, quale è il giornalista, deve conoscere bene i suoi strumenti, il suo "mattone": la lingua italiana...
La mia esperienza iniziata negli anni 90 del 1900 si è arricchita ancora di più dal 2002 scrivendo per il quotidiano nazionale Il Tempo. Ho creato giornalisticamente, dal nulla, La Voce del Municipio e per sei anni l'ho fatta crescere fino a novembre 2011.

Siciliano-catanese, dal 1975 residente a Roma.
E-mail: g.grifeo3@gmail.com

Sito web: www.grifeo.it
Devi effettuare il login per inviare commenti

300x250 ama roma muniv

channel

Video 

 

Storie, cronaca, interviste, fatti del territorio, tutto ciò che è possibile raccontare in un filmato grazie al canale YouTube "di Roma". Guarda adesso

La Card del IV Municipio

© 2012 www.di-roma.com | Testata giornalistica "di Roma", registrazione n° 159/2012 del 24/5/2012 presso il Tribunale di Roma