www.di-roma.com

 cartest    presentazione standard1    DiRoma2 Prima terza pag1 3 rid3  

A+ A A-

Roma Capodanno 2017 fra "sciampagna", liberi botti, autoblindo, coroncine luminose e preghiera

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti Colosseo 4Gli ultimi passi nel 2016 e i primi nel 2017 fra le vie del centro di Roma. Al di là dei punti di richiamo organizzati, il racconto vero, autentico, arriva dal resto del nucleo storico della città. Turisti e romani corcondati da venditori di pseudo champagne-spumanti bollati da marche sconosciute, di coroncine luminose. Tanti fuochi d'artificio e botti di Capodanno con i quali molti si erano attrezzati. Davanti agli occhi di tutti la maestà del Colosseo e i Fori Imperiali. Oppure assorti davanti a un altare, in preghiera, come nella Chiesa di San Marcello al Corso, inaugurando il nuovo anno in raccoglimento. Roma multicolore, multidecadente, multisperanzosa, la Capitale italiana è culla di contrasti infiniti che vengono a galla, ancora di più, in occasioni speciali

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti Colosseo 5

"Ciampagn, sciampagna, cimpagne!". Questo richiamo ha tormentato tutti, parole storpiate in vari modi a seconda della pronuncia più o meno approssimativa di chi, giunto da altri mondi, è finito a Roma, buttato per strada a vendere liquidi improbabili da vendere e da far assaporare. Non si può girare per il centro e, soprattutto, nelle piazze e nelle vie di maggiore raduno della gente, senza essere attorniati da uomini e ragazzi del Bangladesh o provenienti da aree geografiche affini, che offrono bottiglie multicolore da stappare. Spuntano fra le loro mani scatoloni e articoli di questo tipo, quasi come per magia, come quando ti puntano all'improvviso degli ombrelli al primo minacciare di pioggia.

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti venditori bangladesh champagne spumantePer Capodanno propongono improbabile champagne da aprire allo scoccare della mezzanotte, bottiglie messe a bordo marciapiede, sorvegliate da capi-distributori mentre la manovalanza si infila fra la folla cercando di venderle.

Dieci euro a bottiglia se non di più, contrattazioni sul prezzo spesso agitate fra chi si ha già ben bevuto a cena e nei locali, la mente ottenebrata alcolicamente, quindi priva della normale pazienza e misura. Inevitabile che parta qualche litigio, amici che ne fermano altri pronti ad attaccare il venditore abusivo troppo "avido": ci si vuole divertire. ma per quella brodaglia imitazionechampagne, dieci euro proprio no. "Al massimo te ne do 5 di euro!" urla con la voce impastata e accento lombardo, un ragazzo dal cranio rasato e un vasto campionario di piercing e tatuaggi al viso.

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti 3Venditori clandestini, schiavi dell'articolo ultraeconomico, a inseguire avventori che rinunciano all'acquisto, il tutto lungo via Dei Fori Imperiali, così bella, monumenti illuminati insieme ad autoblindo militari messi a sorvegiare e a rendere difficile il passaggio all'l'incrocio con via Cavour.

Scene che si ripetono sotto al Colosseo luminoso, accanto all'Arco di Traiano nel pieno del suo biancore. Non c'è distinzione, il commercio da strada non ha confini in questa città, anche davanti a militari e forze dell'ordine messe lì per evitare sciagure e attacchi terroristici, come quello che a Istanbul ha causato la morte, proprio per Capodanno, di 39 individui.

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti 002Ai piedi dei monumenti, uomini e donne con la testa luminosa. Altri ragazzi, persone senza età, giunte dall'area indo-asiatica, a vendere coroncine di tutti i tipi, luminosissime a intermittenza, di ogni colore, a forma di corna, di orecchie, di fiocco della disneyana Minnie, di corone.

Prima di quest'orgia finale fra chincaglieria plasticosa e "bollicine" misteriose da trangugiare allo scoccare della mezzanotte, il solo passeggiare per il centro della capitale osservandosi intorno, ha regalato tante sensazioni, molte contrastanti.

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti venditori bangladesh coroncine luminose 2È una città un po' dimessa, triste, non festeggiante come è stato in capodanni di almeno un decennio fa. Ma è meglio non andare troppo indietro con i ricordi per non diventare nostalgici e tristi.

L'albero a piazza Venezia ce la mette tutta per splendere, ma la carenza non è l'illuminazione: non dà la sensazione di dominare con la sua presenza, di testimoniare il Natale, la fine dell'anno. Poverino con quella sua forma poco natalizia e similtubolare: sembra schiacciato intorno da una rete fitta che non lo lascia aprirsi libero. Sensazione appena un po' opprimente.

La gente comunque sorride, ammira via del Corso rischiarata da linee di lucine monocolore. Tutti a cenare in ristoranti e fastfood, a gustare portate eleganti, ricche di promesse di gusto o panini che passano per speciali forse per qualche salsa in più.

Coppie abbracciate, gruppi di amici festanti, sorridenti. battute, accenti di tutti tipi, da ogni luogo dell'Italia e del mondo. Ristoranti pieni, Benito al Ghetto stracolmo, dalle vetrine gente seduta a gustare e a ridere, a raccontarsi fitti fitti delle cose, un gruppo di altri quattro in arrivo, il saluto allo chef uscito dal portone vicino. Più contenuta nel suo bianco dominante, più da famiglia, la tavola al ristorante dell'albergo HT6 in via del Tempio, famiglie, coppie, serenità e compostezza che fanno da contraltare all'atmosfera più romana delle trattorie di via del Portico d'Ottavia.

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti lungotevere 2b

Isola Tiberina, i ponti illuminati, i riflettori che puntano le loro dita di luce verso il cielo nero, peccato che qualcuno abbia già smesso di funzionare e i fasci non sono del tutto al completo: quelle bocche di luce continuano a roteare all'unisono con le altre, ma sono orfane della loro capacità di irraggiare, occhi ormai ciechi e bui che in una danza inutile guardano e sembrano cercare incessantemente qualcosa verso un cielo ancora più scuro.

Via Arenula, gente di passaggio, tutti stretti gli uni agli altri alla ricerca di tepore difendendosi dalla morsa fredda del Capodanno romano. I giardini di piazza Benedetto Cairoli popolati da quattro sbandati, cumuli di foglie, triste e decadente abbandono, almeno questa è la sensazione a primo impatto, forse peggiorata dal quasi totale buio.

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti piazza veneziaTanta gente a piazza Venezia, foto, selfie, l'Altare della Patria sullo sfondo, i turisti si scatenano con scatti fotografici cercando di restare in pace smarcando gli immancabili distributori di volontani che li seguono da via dei Fori Imperiali, foglietti che decantano cenoni meravigliosi, gustosi, colorati a prezzi stracciati.

Ed ecco la sorpresa per chi come me non trova nulla di meglio da fare che esplorare questa notte di fine 2016, a differenza che nel passato, da puro festeggiante che per un'occasione del genere non ha mai calpestato i sampietrini romani da "guardone", da indagatore delle cose umane, da classificatore e narratore di comportamenti.

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti in chiesa San Marcello al CorsoAlla Chiesa di San Marcello al Corso si schiude una porta che apre la via a un mondo diverso del Capodanno. Il conforto del calore colpisce subito rispeddo al freddo quasi polare dell'esterno, ma questo è solo l'aspetto fisico da primo impatto.

Davanti agli occhi compare tanta gente. Un'occhiata al grande presepe, ai marmi, agli affreschi, ma c'è altro. A popolare i banchi, persone in evidente stato di difficoltà economica, i diseredati che popolano il centro della metropoli romana, mescolati a tanti fedeli, anche turisti che vogliono ritagliarsi un momento di spiritualità oltre che per ammirare la bellezza del tempio cattolico.

Inizia la Santa Messa e lì noto subito la presenza di stranieri abituati a una diversa gestione del rito, comprendono poco le parole del celebrante, non sono abituati alla nostra sequenza dei passi liturgici, eppure sono lì attenti, rivolti all'altare, in pieno raccoglimento. Alla fine della funzione, moltissimi resteranno in chiesa per salutare l'arrivo del nuovo anno in preghiera. Il parroco mette al centro dell'altare un grande ostensorio, un faretto lo illumina a giorno, le luci della chiesa vengono spente quasi tutte. La suggestione è unica. Rincuorante oltre che mistica.

Mancano 30 minuti alla mezzanotte. Il mio peregrinare dura dalle 20 circa, iniziato da via Cavour, passando in tutta fretta per quelle strade come via Urbana, via dei Capocci dove le prostitute, affacciate dai loro bassi, sono a lavoro anche per Capodanno. D'altra parte anche questa è Roma.

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti fuochi artificio 2Giungo a via Nicola Salvi ed eccomi in posizione dominante con tantissimi altri sul Colosseo, verso lo spiazzo antistante il grande Anfiteatro Flavio.

Grande folla, qualche taxi cerca di passare sperando in un miracolo, ma rimane incastrato.

I bangladesh fanno affari vendendo simil-gassosa alcolica spacciata a voce per champagne, vendono tante coroncine illuminate, coppie di tutto il mondo si baciano, scocca la mezzanotte, saltano i tappi e iniziano i botti di Capodanno quelli che l'ordinanza comunale sospesa dal Tar non ha potuto imbrigliare.

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti fuochi artificio 1C'è il solito incosciente che ne fa scoppiare qualcuno, degno quasi di una granata, proprio in mezzo alla gente. Altri attrezzati con fuochi d'artificio di non poco conto li fanno volare in cielo da via degli Annibaldi dove in tanti sono rimasti prigionieri delle loro auto grazie alla marea umana a piedi che chiude lo sbocco verso il Colosseo.

La gente sta vivendo, ride, beve cose assurde ma poco importa. Si esorcizza un anno da dimenticare nella speranza di un 2017 che faccia sorridere di più.

Esorcismo rappresentato tradizionalmente anche dai fuochi che popolano il cielo insieme alle lanterne cinesi. Rito che capita di vedere sulla via del ritorno verso casa, in via Cernaia: alcuni personaggi si sono messi proprio alle spalle del ministero dell'Economia e hanno acceso una decina di grande scatole con botti di capodanno dalla potenza stratosferica. Come a voler dire che se fosse stata una bomba vera, il dicastero te lo sbriciolavano con tranquillità.

Ma anche questa è Roma. Buon 2017!

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti 7

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti Colosseo 1

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti Colosseo 3

Capodanno Roma 2016 2017 notte festeggiamenti venditori bangladesh coroncine luminose 1

.

300x250 ama roma muniv

channel

Video 

 

Storie, cronaca, interviste, fatti del territorio, tutto ciò che è possibile raccontare in un filmato grazie al canale YouTube "di Roma". Guarda adesso

La Card del IV Municipio

© 2012 www.di-roma.com | Testata giornalistica "di Roma", registrazione n° 159/2012 del 24/5/2012 presso il Tribunale di Roma