www.di-roma.com

 cartest    presentazione standard1    DiRoma2 Prima terza pag1 3 rid3  

A+ A A-

Chasseriau  Francois VI de La Rochefoucauld 1613-1680

"Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un'arte".

François de La Rochefoucauld (Parigi, 15 settembre 1613 – 17 marzo 1680)


 

 

Di scena a Foligno la buona pasta italiana, alla XIX edizione del Festival Nazionale I Primi d'Italia

Presentazione rid

 Presentata a Roma dal presidente Epta Aldo Amoni, l’edizione 2017 del primo e unico festival a livello nazionale dei Primi piatti d’Italia, che si terrà nel centro storico di Foligno dal 28 settembre al primo ottobre 2017, con la buona cucina di grandi chef, degustazioni e lezioni di enogastronomia, oltre a spettacoli d’intrattenimento. Tra le novità di quest’anno, uno stand di cucina ebraica kosher

 di Maurizio Ceccaioni

Un americano a romaLa pastasciutta, e i primi piatti in generale, sono patrimonio della nostra tradizione culturale, ben rappresentato dalla celebre frase di Alberto Sordi nel film ‘Un americano a Roma’, del 1954: «Maccarone, m'hai provocato e io ti distruggo adesso. Io me te magno!». Ma benché possa sembrare dura la sua vita a tavola, anche in tempi di brunch e apericene, cresce la passione per un piatto, magari sfiziose, di pastasciutta nostrana. Nonostante i sempre più frequenti colpi delle mode culinarie che imperversano sulle reti televisive, spesso presentate da cuochi di scarsa esperienza, dubbia sostanza e troppa creatività.
Un appuntamento annuale da non perdere per gli amanti dei primi piatti, è quello che dal 28 settembre al primo ottobre 2017 a Foligno, durante XIX edizione del ‘Festival Nazionale I Primi d'Italia’. Quattro giornate all’insegna della buona enogastronomia, in cui i visitatori potranno dare libero sfogo alla loro passione per la pastasciutta.
L’evento è stato organizzato da Epta, la società di servizi della Confcommercio Umbria, ed è stato presentato alla stampa e ai rappresentanti del settore, durante una presentazione, che si è tenuta recentemente a Roma, presso il ristorante La Sagrestia, in via del Seminario 89.
Conf. stampa presentazione XIX edizione de I Primi dItalia ridCon il  presidente Epta Confcommercio Umbria, Aldo Amoni, erano presenti all’incontro il noto chef stellato Gianfranco Vissani, titolare del ristorante Casa Vissani, a Baschi (Tr); Giovanni Patriarchi, assessore al Turismo e Cultura del Comune di Foligno; Gianluca Mazzocchio, presidente Atletica Winner Foligno; il rappresentante dell’Associazione Italia-Israele Massimiliano Romagnoli, che ha contribuito alla sigla dell’accordo col Ministero del Turismo israeliano, per la gestione di un villaggio di cucina ebraica kosher, grande novità della manifestazione.
«Foligno è una città tutta in pianura, bella, godibile, e tutte le vie del gusto in questi quattro giorni portano lì», ha detto Aldo Amoni parlando della location del Festival.
Nei quattro giorni del festival ci saranno diverse iniziative, con la presenza di grandi chef, buona cucina, degustazioni, lezioni di enogastronomia e spettacoli d’intrattenimento. Ma al centro dell’evento ci saranno i 13 ‘Villaggi dei Primi’: 1) L’Amatriciana (chef Fabrizio Capannelli), 2-3) della Polenta e Gluten free (chef Riccardo Massi), 4) Primi di mare; 5) Erbette Selvatiche (chef Patrizio Campanaro); 6) Casa Vissani (chef Gianfranco Vissani); 7) Gnocchi fatti a mano (chef Marco Faiella); 8) Cucina ebraica (chef Daniele Bianchini); 9) Tartufo (chef Andrea Benedetti); 10-11-12) Riso, tortello mantovano e delle tipicità locali (chef Luciano Corradi); 13) Pasta fresca & ripiena (chef Marco Bistarelli e Francesco Abbatepaolo). Un Centro storico dove ci sarà la possibilità per tutte le tasche di dare libero sfogo alla passione del palato, con piatti diversi, a base di pasta, riso, zuppe, gnocchi e polenta, con prezzi da 3 a 8 euro.
Ma come parlare di cultura del cibo, senza una corretta alimentazione? Sarà questo l’argomento del convegno ‘Lo sport è servito’, che con il patrocino di Coni Umbria, si terrà venerdì 29 alle 11 nel ridotto dell’auditorium di San Domenico, a cui interverrà il presidente del Coni Umbria, Domenico Ignozza, Francesco Fagnani, dietistica specializzato in Scienze dalla Nutrizione umana e Nutrizione sportiva, Giacomo Sintini, campione di pallavolo e presidente omonima associazione per la ricerca sulle leucemie, Cesare Rocca, esperto dell’Ente Nazionale Risi, Gianluca Genoni, primatista mondiale di immersioni in apnea.
Gianfranco Vissani con il cameriere de La SagrestiaSe il presidente Epta Confcommercio Umbria, Aldo Amoni, come gli altri intervenuti, ha usato il linguaggio della diplomazia, un po’ meno lo è stato Gianfranco Vissani (nella foto a lato con il cameriere de La Sagrestia), che come un elefante nella cristalleria ha condannato quella parte del mondo dell’enogastronomia, «che non considero miei colleghi», ha detto. «Stanno troppo in Tv, cucinano la pasta con troppo sale nell’acqua e poi ci fanno sapere che il sale evapora».
Anche se non ha fatto nomi, il riferimento dovrebbe essere alla gaffe fatta da Antonino Cannavacciulo al Festival di Sanremo del 2016, che in risposta alla domanda «Quando va messo il sale nell’acqua di cottura della pasta», fatta da Carlo Conti, rispose: «Va messo durante la cottura, perché se lo metti prima, l’acqua evapora e evapora anche il sale». E qui si sarebbero rizzati i peli anche a chi cuoco non è, perché i cristalli di cloruro di sodio, com’è noto, essendo dei minerali, non evaporano.
Memore di tanta risposta, con il viso contratto da una smorfia accompagna le sue parole di fuoco con la gestualità delle grosse mani, attaccando con parole ben più dure di quel «Guardando MasterChef s’imparano cagate», detto da Gualtiero Marchesi nel programma ‘Il pranzo della domenica’, che andò in onda su Canale 5 il 6 febbraio 2016. Perché, anche se aveva detto ad una intervistatrice fuori del locale, «Se mangi un vero bel primo piatto godi, anche meglio che andare con una donna», al tavolo dei relatori, dà il benservito anche a chi cucina a basse temperature o con l’uso dell’azoto. Gente «Che fa arrivare in tavola non uno spaghetto alla carbonara, ma un omogeneizzato… Ti mangi una Merda».
Oltre ‘A Tavola con le Stelle’, con degustazioni di soli menu a base di pasta preparati da Gianfranco Vissani, Daniele Usai (Ristorante Il Tino, Fiumicino, Rm) e i fratelli Sandro e Maurizio Serva (Ristorante La Trota, Rivodutri, Ri), ci saranno cooking show, convegni e seminari, food experience. Previsti grandi ospiti, presentazioni di libri e spettacoli a ingresso libero con Francesca Reggiani (il 28 alle 22), Gianluca Fubelli (il 29 ore 22), Pietro Pulcini e Simone Montedoro (il 30 alle 22). Il primo ottobre si chiuderà il festival con i concerti di musica dal vivo della P-Funking Band (alle 15) e Lola Swing (alle 22).
Tra gli spettacoli in programmazione, da non mancare venerdì 29 settembre alle 21.45, presso l’auditorium di San Domenico, il musical ‘Jekyll & Hyde’, i cui proventi andranno in beneficienza a favore dell’Associazione onlus Daniele_Cinelli , per la ricerca scientifica nel campo di leucemie, linfomi e tumori.
Decine gli sponsor e partner tecnici (vedi Programma), con nomi not, come Parmigiano Reggiano, Rovagnati, Scotti, Fria, Colfiorito. Ma anche operatori meno conosciuti, come il Frantoio_Gaudenzi, che fornirà molti degli olii per la cucina, Urbani Tartufi e Initaly Kosher, per i prodotti della cucina ebraica. Tra i pastifici, avremo il piacere di conoscere anche fuori della Sicilia, la pasta di grano duro siciliano doc, prodotta con trafile in bronzo dal Pastificio_Valle_del_grano di Enna.

Per info e prenotazioni: http://www.iprimiditalia.it/

Ultima modifica il Giovedì, 21 Settembre 2017 06:00

Visite: 371

Il cuscus alla trapanese, bene da proteggere, piatto da amare

Preparazione cuscus ph. Cous cous fest

In previsione del del Cous Cous fest che si terrà a San Vito Lo Capo dal 15 al 24 settembre, ho colto l’occasione di farmi spiegare da un amico del posto, come si prepara il tradizionale cuscus alla trapanese e, con tutti i limiti, ve lo voglio raccontare

Ultima modifica il Mercoledì, 06 Settembre 2017 18:09

Visite: 680

Leggi tutto: Il cuscus alla trapanese, bene da proteggere, piatto da amare

Terre del Monte-Vultaggio, Sicilia e Valle d'Erice, regno dell'olio perfetto

Terre del Monte Vultaggio olio extravergine Sicilia Bottiglie 0250 nella spiaggia di famiglia lungomare Trapani

"Terre del Monte – Vultaggio", erede della tradizione siciliana dell'olio prodotto fra le Valli Trapanesi, guidata da Pietro Vultaggio, quinta generazione di una famiglia legata al territorio ericino e alla storica olivicoltura di questi luoghi-scrigno di sapori

Ultima modifica il Mercoledì, 02 Agosto 2017 12:17

Visite: 606

Leggi tutto: Terre del Monte-Vultaggio, Sicilia e Valle d'Erice, regno dell'olio perfetto

"I prodotti del Casale" l'eccellenza gourmet made in Calabria

Schermata 2017-06-30 alle 21.33.38

Arturo Pratticò, titlolare dell'omonima azienda agricola al TuttoFood di Milano 

(Foto di Concetta Di Lunardo per Freshplaza Italia)

In un territorio di straordinaria bellezza dove la natura è incontaminata, l’azienda agricola Pratticò Arturo coltiva, produce e trasforma pomodori e bergamotto. I prodotti calabresi di alta qualità che firmano il territorio

Ultima modifica il Venerdì, 04 Agosto 2017 16:59

Visite: 512

Leggi tutto: "I prodotti del Casale" l'eccellenza gourmet made in Calabria

Il Kit Enjoy di Terra Siciliae conquista il premio giovani innovatori 2017

apertura terra sicilai

Alla Bologna business school, Terra Siciliae conquista il prestigiosissimo premio del Mit Technology Review Italia come giovani innovatori 2017. Ancora una volta, a essere apprezzata è l'eccellenza agroalimentare siciliana con il  prodotto Kit Enjoy Cannoli Fai-Da-Te

Ultima modifica il Venerdì, 04 Agosto 2017 17:01

Visite: 819

Leggi tutto: Il Kit Enjoy di Terra Siciliae conquista il premio giovani innovatori 2017

300x250 ama roma muniv

channel

Video 

 

Storie, cronaca, interviste, fatti del territorio, tutto ciò che è possibile raccontare in un filmato grazie al canale YouTube "di Roma". Guarda adesso

La Card del IV Municipio

© 2012 www.di-roma.com | Testata giornalistica "di Roma", registrazione n° 159/2012 del 24/5/2012 presso il Tribunale di Roma