www.di-roma.com

 cartest    presentazione standard1    DiRoma2 Prima terza pag1 3 rid3  

A+ A A-

Figlio di Val Melaina Marco Ficini, investito a Lisbona

RCFPLS Marco Ficini investito Lisbona

Figlio di Val Melaina Marco Ficini, investito a Lisbona

Viveva a Firenze, ma veniva da Roma, dal III Municipio, Marco Ficini, investito venerdì a Lisbona in seguito a tafferugli fuori dallo stadio. Sconcerto fra i suoi amici, mentre la Polizia portoghese avrebbe già identificato l’investitore

Marco Ficini, 40 anni, era nato a Roma. I suoi genitori – il padre è ormai morto da alcuni anni –  erano conosciuti nella zona di Val Melaina: per anni vi hanno gestito una pasticceria, all’angolo con via Gorgona.

Marco aveva studiato nelle scuole del quartiere e poi, seguendo i suoi progetti, si era trasferito in Inghilterra, dove aveva lavorato nella ristorazione.

Qualche anno fa il ritorno in Italia, a Firenze, con l’idea di avviare prima o poi una sua attività a Roma. Era sul punto di realizzare anche questo sogno, ma il caso lo ha fermato in una giornata che avrebbe dovuto essere di allegria e di sport: con alcuni amici, infatti, era a Lisbona per la partita fra il Benfica e lo Sporting, squadra gemellata con la sua Fiorentina, passione coltivata fin da bambino ed ereditata dal padre.

Dalle prime ricostruzioni sembra che il giovane si trovasse per caso nell’area interessata dai tafferugli fra gruppi di sostenitori delle due squadre. Il suo corpo, investito da un’auto in corsa, è rimasto sull’asfalto. La Polizia portoghese, che fin dall’inizio ha ipotizzato un omicidio, indagando ed esaminando i filmati delle telecamere installate nei pressi dello stadio, avrebbe già identificato l’investitore, un tifoso del Benfica, che sarà interrogato nelle prossime ore.

La notizia è rimbalzata come un fulmine a ciel sereno qui a Roma, fra i suoi amici di sempre, i compagni di scuola con cui era ancora in contatto, dovunque si trovasse. Lo conoscevano bene: non era un violento, coltivava la passione per il calcio pulito e tanti progetti. Si sono infranti sull’anonimo asfalto di una strada della capitale lusitana, spezzati da uno sconosciuto che non avrebbe mai dovuto incontrare.

Ultima modifica il Mercoledì, 26 Aprile 2017 21:54

Visite: 5649

Via libera alla riapertura del Parco Bolivar a Roma Monte Sacro

Parco Monte Sacro Bolivar con accampati

Il 9 febbraio 2016 crollava un grosso pino che per puro caso non uccise nessuno, ma distrusse parte della recinzione e un'auto in sosta. Adesso il Parco Monte Sacro-Simón Bolívar riapre i cancelli dopo la firma della Determina, come annunciato su Facebook da Roberta Capoccioni, presidente del III Municipio, che ne sancisce la nuovamente raggiunta sicurezza

Ultima modifica il Giovedì, 20 Aprile 2017 15:30

Visite: 886

Leggi tutto: Via libera alla riapertura del Parco Bolivar a Roma Monte Sacro

Anno nuovo, spettri del passato: ritornano gli allarmi bomba

RCFPLS Allarme bomba linea 88

Ancora una segnalazione della presenza di una bomba, stavolta a bordo di un autobus

Ultima modifica il Giovedì, 20 Aprile 2017 15:38

Visite: 1544

Leggi tutto: Anno nuovo, spettri del passato: ritornano gli allarmi bomba

Insicurezza nel III Municipio: quanto valgono le statistiche?

RCFPLS Furto Autoscuola via Val Padana

Sebbene i dati sembrino dire il contrario, è certo che la sensazione di insicurezza percepita dai cittadini del III Municipio sia in crescita

Ultima modifica il Giovedì, 20 Aprile 2017 16:05

Visite: 1352

Leggi tutto: Insicurezza nel III Municipio: quanto valgono le statistiche?

Al via il terzo anno del ‘PROGETTO YEAH’ alla IC Maria Montessori di Roma

MURALES MENSA MONTESSORI

In partenza per la Polonia ragazzi e docenti della scuola di Monte Sacro. Poi a maggio si andrà in Danimarca. Altamente positivo il bilancio delle esperienze già fatte, con scambi culturali in Ungheria, Lituania e Spagna. Per l’Italia la scuola ospitante è stata l’Istituto Comprensivo Maria Montessori di Roma. Nel prossimo incontro in Polonia si parlerà di ‘coesistenza e mediazione scolastica’

La morte in un ago, l'eroina uccide quarantenne vicino Ponte Tazio

1b5

La morte in solitudine di un quarantenne ucciso dalla droga. Situazione da sempre critica nel parco fra via Nomentana Nuova, Ponte Tazio, l'antico Ponte Nomentano e via Maiella. In fondo a questo articolo due link a servizi giornalistici e fotografici che descrivono la situazione negli scorsi 5 anni

(in alto, foto di repertorio scattata nello stesso punto dove è stato ritrovato il cadavere)

di Giuseppe Grifeo

9Un angolo piuttosto isolato anche se di lì a pochi passi stanno via Nomentana Nuova e il trafficatissimo Ponte Tazio. In alto la vita che scorreva e, poco più in basso, un uomo che per probabile overdose di eroina, quella vita l'ha persa. Il tutto nell'area verde che avvolge anche l'antico Ponte Nomentano e che porta al Sert dove l'uomo, A. P. queste le iniziali del suo nome, era conosciuto in quanto ci andava a ritirare le dosi di metadone destinate agli ex tossicodipendenti: avrebbe compiuto 41 anni ad aprile.

Dovrebbe essere morto verso la sera di venerdì, il suo giaccone Canada Goose è stato trovato a circa due metri dal corpo. Indossava jeans e un maglione color carta da zucchero.

Il corpo è stato trovato dopo le ore 10 da una squadra dell'Ama al lavoro nell'area e da alcuni passanti. Accanto al cadavere una siringa di solito usata per l'iniezione di insulina ma con tracce di liquido bianco, coma da eroina diluita. Allertati dagli operatori Ama il 118 e le Forze dell'Ordine. Subito arrivati i mezzi di soccorso e della polizia, ma per la vittima della droga non c'era più nulla da fare. Appena dopo sono arrivati anche gli esperti della Scientifica per i primi rilievi in attesa del magistrato di turno.

L'uomo aveva sangue sulle mani, ma nessun segno di violenza è stato riscontrato, né di scontro fisico, né ferite da lotta, avvalorando ancora di più la tesi per morte dovuta a overdose. Le analisi sul corpo e quelli tossicologici daranno il responso finale. Indagini seguite dal commissariato Fidene-Serpentara.

97bIl punto in cui è stato ritrovato l'uomo è ben conosciuto da anni fra i luoghi in cui i tossicodipendenti vanno a farsi la dose del momento.

Siringhe, tracce di sangue, aghi, sono scoperte non rade in questa parte iniziale di Monte Sacro, comprese le parti più nascoste del parco che si apre su via Maiella. Un fenomeno incancrenitosi in oltre un decennio.

Due gli articoli che, fra i tanti altri, raccontano la situazione di quest'area negli ultimi cinque anni. Ecco i link per leggerli:

1) “Roma, Monte Sacro, nucleo storico ancora pericoloso con tanto di siringhe buttate dai tossici”, del 7 marzo 2016;

2) “Monte Sacro, piazza Sempione e il dannato parco-pattumiera biologica”, del 20 settembre 2012.

Ultima modifica il Venerdì, 10 Marzo 2017 15:47

Visite: 4340

Roma, ancora scuole nel mirino dei ladri, rubano soldi, cibo e apparecchiature

Ladri scuola Roma III Municipio 6 febbraio 2017 B2

III Municipio di Roma, ennesima razzia nelle scuole. Questa volta i ladri hanno colpito al nido Piccoli Talenti e Palmina Talenti, in via Nomentana e via Dario Niccodemi. Nella seconda, rubati anche circa 4.000 euro, fondo cassa di Natale e cifra destinata a interventi chirurgici per bambini col labbro leporino. “Il Comitato di Quartiere Talenti si attiverà, come sempre, per far sì che l'assessore alla Scuola del III Municipio studi una risoluzione del problema”, ha scritto Manuel Bartolomeo, presidente del CdQ

Ultima modifica il Lunedì, 06 Febbraio 2017 12:12

Visite: 1160

Leggi tutto: Roma, ancora scuole nel mirino dei ladri, rubano soldi, cibo e apparecchiature

Polizia seda lite fra rom nel Parco delle Valli

RCFPLS Parco delle Valli  Intervento Polizia lite rom

Intervento di tre volanti della Polizia nella serata del 26 febbraio, dopo le ore 22, in via Val d’Ala, all’interno del Parco delle Valli, nella zona adiacente alla stazione.Gli agenti sono stati impegnati per sedare una lite insorta fra alcuni rom, insediatisi nell’area

Ultima modifica il Lunedì, 27 Febbraio 2017 22:13

Visite: 587

Leggi tutto: Polizia seda lite fra rom nel Parco delle Valli

300x250 ama roma muniv

channel

Video 

 

Storie, cronaca, interviste, fatti del territorio, tutto ciò che è possibile raccontare in un filmato grazie al canale YouTube "di Roma". Guarda adesso

La Card del IV Municipio

© 2012 www.di-roma.com | Testata giornalistica "di Roma", registrazione n° 159/2012 del 24/5/2012 presso il Tribunale di Roma